NaturalMente Verde
  • Home
  • Salute
  • Vitamine e minerali 5 modi per assorbirle meglio
Salute

Vitamine e minerali 5 modi per assorbirle meglio

Vitamine e minerali 5 modi per assorbirle meglio

Vari fattori contribuiscono ad assorbire meglio le vitamine e minerali dagli alimenti.

Si dice che sei quello che mangi ! Incluso i nutrienti: vitamine, minerali e altre sostanze nutritive e le tossine, additivi alimentari, inquinamento, ecc.
La quantità di vitamine e minerali che assorbite dai cibi che mangiate può variare dal 10% al 90%! Ma perché c’è così tanta differenza? I fattori che incidono sulla percentuale di sostanze nutritive che assorbiamo dai cibi sono vari: modo di preparazione, altri alimenti che si mangiano contemporaneamente, lo stato di salute, l’assunzione di medicinali, la qualità dei prodotti.
Naturalmente, è molto importante scegliere cibi freschi, non trattati, coltivati biologicamente, a km 0 quando possibile per assicurarvi di assorbire la massima quantità di nutrienti. In più se digeriamo in maniera efficace avremo un corretto assorbimento dei nutrienti.

Ecco 5 modi per assorbire meglio vitamine e minerali dal cibo:

1. Enzimi digestivi

Gli enzimi digestivi sono composti attivi di proteine (aminoacidi) che contribuiscono alla digestione, al l’assorbimento dei cibi nell’intestino e al metabolismo. Gli enzimi digestivi comuni, tra cui l’amilasi, la lattasi, la lipasi e la proteasi, vengono prodotte nel tratto gastrointestinale. Il loro compito è quello di metabolizzare il cibo in sostanze nutritive digeribili per l’assorbimento e l’utilizzo da parte dell’organismo.
Sebbene gli enzimi digestivi siano prodotti nel corpo, si trovano anche nei derivati della frutta come il bromelina (nel ananas) e la papaina (papaya). Dunque, per incrementare le scorte di enzimi, migliorando così l’assorbimento di vitamine e minerali, è necessario consumare ogni giorno alimenti naturali crudi come: ananas, papaia, kiwi, pera, pompelmo rosa, banane, mango, melone, fichi, fragole, broccoli, carote, cipolle, cetrioli, lattuga, pomodori, yogurt e kefir.

2. Probiotici

I probiotici sono microrganismi che possono apportare diversi benefici alla salute dell’organismo umano, a cominciare dal miglioramento della flora batterica intestinale.
I probiotici, che sono dei batteri utili, producono molti diversi enzimi, includendo tipi che possono aiutare con la digestione e l’assorbimento. Si considerano probiotici alcuni batteri, in particolare quelli lattici più comuni come i lactobacilli e i bifidobatteri, ma anche diversi lieviti. Essi migliorano notevolmente la flora batterica intestinale.
I batteri utili sono disponibili sia sotto forma di integratori ma anche in alimenti fermentati come: il kefir, kimchi, miso, crauti, yogurt e tempeh.

3. Combinare gli alimenti

Se si combinano determinati alimenti, è possibile aumentare l’assorbimento di specifici nutrienti. Ad esempio, gli alimenti con un elevato contenuto di vitamina C possono aumentare la capacità di assorbire del ferro, soprattutto dalle verdure a foglia verde. Un esempio sarebbe di fare colazione con succo d’arancia, cereali ricchi di ferro e una manciata di uva passa. Le vitamine B sono meglio assorbite quando vengono consumate insieme alla vitamina C e al grasso alimentare.
L’olio di cocco, che ha una vasta proporzione di acidi grassi a catena media (MCT), aiuta con l’assorbimento di antiossidanti e altre sostanze nutrienti dal cibo. Gli MCT hanno una struttura molecolare più piccola degli acidi grassi presenti nella maggior parte degli altri oli; il che significa che vengono assorbite meglio dalle membrane cellulari.

4. Prebiotici

I prebiotici sono essenzialmente carboidrati (fibre insolubili) che l’organismo non può digerire. Tuttavia, sono super “cibo” o sostanze nutritive per i batteri buoni del intestino. Pertanto, questi prebiotici stimolano la crescita e l’attività dei probiotici e facilitano l’assorbimento di vitamine e minerali dal cibo.
Si possono ottenere tutti i prebiotici necessari mangiando un sacco di verdure fresche ricche di fibre solubili, come broccoli, cavolfiori, cavoli, spinaci e altri vegetali a foglia, così come aglio, cipolla, porri, asparagi e banane.

5. Aloe Vera

Aloe vera non cura solo le ustioni minori e i tagli, ma può anche favorire l’assorbimento di vitamine e minerali.
In uno studio, i ricercatori hanno valutato l’uso de gel di aloe vera e la foglia intera in volontari sani per vedere come influenzano la biodisponibilità di vitamina C (500 mg) e vitamina B12 (1 mg). Entrambi i gel aloe vera hanno aumentato notevolmente i livelli di entrambe le vitamine e hanno migliorato la loro biodisponibilità e il potenziale antiossidante.
In un altro studio, l’uso di un prodotto a base di succo aloe vera ricco di polisaccaridi ha mostrato che i partecipanti allo studio hanno avuto un aumento di 20 volte nel loro assorbimento di integratori di vitamina C quando consumavano 50 ml di succo di aloe vera.

È possibile migliorare i benefici nutrizionali, stimolando l’assorbimento di vitamine e minerali e altri nutrienti.

Articoli Simili :

Aloe vera benefici per la salute

admin

Colazione, il pasto più importante della giornata

admin

Le allergie di primavera – cause, sintomi e cure

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.