NaturalMente Verde
  • Home
  • Viaggiare
  • Transilvania una terra di incredibili castelli e mistica bellezza
Viaggiare

Transilvania una terra di incredibili castelli e mistica bellezza

Transilvania una terra di incredibili castelli e mistica bellezza

Viaggio in Transilvania, nel cuore della Romania.

La Transilvania, chiamata anche Ardeal, è una regione situata all’interno dell’arco carpatico, una regione stupisce per la complessità e la varietà di attrazioni turistiche.
Composta da 10 città: Cluj-Napoca, Brasov, Sibiu, Mures, Bistrita-Nasaud, Alba-Iulia, Hunedoara, Salaj, Covasna e Harghita. Ogni città ha la sua traccia della storia rappresentata dalle fortezze, dai castelli e dalle chiese; ritroviamo le strade romane, piazze ed edifici che mantengono intatta l’architettura dell’antichità costruita da illustri architetti.

10 luoghi da visitare in Transilvania

1. Fortezza Alba Carolina – Alba Iulia

Fortezza Alba Carolina - Alba IuliaLa Fortezza bastionata Alba Carolina è una fortezza nel centro di Alba Iulia, costruita all’inizio del XVIII secolo sulla collina della Città della. Ha tre sistemi di fortificazione ed è la fortezza più imponente del suo genere in tutta l’Europa sud-orientale. Fu costruita tra il 1716 e il 1735, su progetto dell’architetto italiano Giovanni Morando Visconti, per servire da centro militare della Transilvania e deposito generale dell’esercito. La fortificazione progettata su una superficie di 110 ettari, ha ricevuto una forma di stella, con sette bastioni alternati da sei rivellini, che formano nella zona centrale „uno spazio di sicurezza” della fortificazione, la più importante e meglio protetta. La Fortezza è stata attaccata una sola volta nella sua esistenza, ma mai conquistata. L’episodio è avvenuto nel 1849, quando 8.000 soldati ungheresi assediarono la Fortezza, ma senza successo.

2. Castello Peles – Sinaia, Brasov

Castello Peles - Sinaia, BrasovIl castello di Peles, un castello unico in Europa, era la residenza estiva dei Re di Romania, costruita durante il periodo del Re Carol I di Romania (1866-1914) e divenne uno dei monumenti più importanti dell’Europa del XIX secolo. Esteso su una superficie di 3200 metri quadrati, il castello dispone di 160 camere e oltre 30 bagni. Nelle sue 160 sale, il castello ospitava una delle più importanti collezioni di dipinti d’Europa e una ricca collezione di armi con oltre 4000 pezzi europei e orientali dei secoli XIV-XVII. Inoltre, attorno al castello sono stati costruiti edifici aggiuntivi come il Castello di Pelisor (residenza di Ferdinando e Maria) o il Foisorul (la casa di caccia del Re Carol).

3. Castello Cantacuzino – Busteni, Prahova

Castello Cantacuzino - Busteni, PrahovaIl castello di Cantacuzino a Busteni, di grande valore architettonico, storico, documentario e artistico, fu costruito nel 1911 su richiesta del principe Gheorghe Grigore Cantacuzino (Nababul), ex ministro della Romania tra il 1899 e il 1900, 1904-1907. Il castello, costruito in stile neo-rumeno, è circondato da un parco, i cui vicoli conducono a cascate, fontane artesiane e grotte. L’edificio è stato realizzato in pietra e mattoni secondo i piani dell’architetto Grigore Cerchez e copre un’area di 3148 metri quadrati. All’interno ci sono vetrate a colore, tetti con travi dipinte, balaustre in legno, pietra o ferro battuto, camini in pietra bianca e mosaici, mentre la sala centrale ospita una collezione impressionante di araldica con i blasoni delle famiglie imparentate ai Cantacuzino, e i ritratti dei membri della famiglia, realizzati su cuoio di Cordova.

4. Castello di Bran – Brasov

Castello di Bran - BrasovIl Castello di Bran (Castello di Dracula), costruito più di 600 anni fa, è situato lungo l’antico confine fra la Transilvania e la Valacchia. Viene spesso identificato come la dimora di Vlad Tepes, il sanguinario principe il cui personaggio romanzato dallo scrittore irlandese Bram Stokerè, venne identificato con il famigerato Conte Dracula.
La realtà è che Vlad l’Impalatore non ha mai vissuto nel castello di Bran, ma vi ci fu richiuso per due mesi nel 1462. La vera dimora di Vlad Tepes, alias Vlad l’Impalatore, si trova a Poienari, in Valacchia, dove del suo castello è rimasto ormai poco più che un rudere.

5. La chiesa fortificata di Biertan – Sibiu

La chiesa fortificata di Biertan - SibiuLa chiesa fortificata di Biertan è stata inclusa nel patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1993, non solo ha un alto valore estetico ma ha conservato in maniera eccezionale il nucleo del XV – XVI secolo. Tre livelli concentrici di mura difensive di 35 metri di altezza, collegate da torri e porte, circondano il complesso e rendono la chiesa una vera roccaforte. L’edificio principale del villaggio, costruito su un poggio proprio al centro del paese, è appunto la chiesa a tre navate edificata tra il 1495 e il 1516 in stile tardo gotico con elementi rinascimentali e barocchi. La leggenda di Biertan dice che nel Medioevo qui, le coppie che litigavano e volevano divorziare erano chiusi per 2 settimane in una stanza ed erano forzati di stare insieme, avendo alla disposizione un cucchiaio, una forchetta, un letto, una sedia e senza coltello. Come conclusione, solo una coppia si è separata in 300 anni.

6. La fortezza di Sighisoara

La fortezza di SighisoaraLa fortezza medievale meglio conservata in Transilvania, Sighisoara, è il luogo in cui il personaggio storico Vlad l’Impalatore, il voivoda di Walachia, ispirato alla storia del vampiro più famoso del mondo, Dracula, venne al mondo. L’imponente sistema di difesa che la fece la più difficile da conquistare di tutte le fortezze in Transilvania fu costruito nel XV secolo. Consisteva in 14 torri, oggi, nove delle torri originali sono ancora in piedi e possono ancora essere ammirate: la Torre dei Tiratori, la Torre Cojocari, la Torre del Sarto, la Torre del Fabbro, ecc.
La più alta (64 metri) e la più famosa è la Torre dell’Orologio – un simbolo della città e una destinazione turistica da non perdere. La sua posizione sul lato est della fortezza era strategica durante il Medioevo perché era vicina all’entrata che proteggeva.

7. Torre dell’Orologio – Sighisoara

Torre dell’Orologio - SighisoaraL’orologio con le sue statuette, collocato in cima alla torre alta 64 metri, è stato lavorato in Svizzera e menzionato per la prima volta nei documenti nel 1648. Le statuette sono state realizzate in legno di tiglio dal maestro Johann Kirschel e simboleggiano gli dei ai quali sono stati intitolati i giorni della settimana. L’attuale meccanismo dell’orologio di Sighisoara, più nuovo e sempre svizzero, fu collocato nella torre nel 1906 e modernizzato nel 1964. La sua leggenda è molto bella ed è legata alla storia di un gigante che avrebbe collocato con la sua mano un globo d’oro in cima alla torre di Sighisoara, sopra l’orologio, dicendo che solo la persona altrettanto alta come lui, capace di arrivare a prenderlo con la mano, avrebbe potuto entrare in possesso del globo. Finora nessuno è stato però capace di farlo.
Se vi capita di andare nell’ultimo fine settimana di luglio si svolge un bellissimo festival medievale con balli e canti tipici che vi farà innamorare della città!

8. Biserica Neagra (La Chiesa Nera) – Brasov

Transilvania una terra di incredibili castelli e mistica bellezzaLa Chiesa Nera di Brasov è il più grande luogo di culto in stile gotico dell’Europa sud-orientale; ha una capienza di 5.000 persone, misura 90 metri di lunghezza e 37 metri di altezza e la torre della chiesta alto 65 metri. La costruzione della chiesa durò quasi 100 anni, iniziò nel 1377 e fu completata intorno al 1477. Nel 1421, l’incompiuta costruzione subì l’invasione ottomana. La torre della chiesa è una delle campane più grandi d’Europa e la più grande della Romania pesa 6,300 kg. Nel 1689, la chiesa fu parzialmente distrutta dopo un incendio. La sua ricostruzione durò quasi 100 anni durante i quali il tetto fu ampliato e l’interno rinnovato, perdendo le influenze gotiche e ottenendo un’influenza barocca.

9. Salina di Turda – Cluj Napoca

Salina di Turda - Cluj NapocaTurda è una delle miniere di sale meglio conservate in Europa ed è considerata uno dei luoghi più belli d’Europa e, allo stesso tempo, dalla Romania. Nel 1992, la miniera è stata aperta al pubblico e trasformata in un museo e parco di divertimento. Piste da bowling, un anfiteatro, mini golf, una ruota panoramica che consente ai turisti di vedere da vicino le stalagmiti; Spa e persino un lago sotterraneo con tanto di barche. Per raggiungerlo, dalla superficie ci sono degli ascensori una volta utilizzati per il trasporto del sale, ora invece adibiti all’accesso al museo per i visitatori. Dentro si mantiene costantemente una temperatura di 10 gradi Celsius, l’umidità media è del 80% e la velocità di movimento dell’aria è tra 0,02-0,7 m/sec. Tutti questi fattori, insieme all’assenza di batteri patogeni e alla moderata ionizzazione dell’aria, hanno un effetto benefico per l’apparato respiratorio.

10. Castello dei Corvino – Hunedoara

Castello dei Corvino - HunedoaraCastello medievale dei Corvino, noto anche come il castello degli Hunyadi fu costruito nel XIV-esimo secolo, quando Transilvania si trovava sotto l’amministrazione del Regno d’Ungheria. I lavori volti a trasformare l’antico castrum romano in un castello fortificato iniziarono su ordine del principe Iancu de Hunedoara, governatore d’Ungheria. La costruzione presentava delle mura poligonali che seguivano il dorso collinare. Il castello donato alla famiglia Hunyadi dall’imperatore Sigismondo, venne ristrutturato e ampliato tra il 1446 ed il 1453. La struttura in stile gotico, presenta molti elementi architettonici rinascimentali dovute al successore, suo figlio Mattia Corvino, che volo trasformò in una residenza principesca rinascimentale. Nel 2009 il castello è stato completamente restaurato.

Leggi anche:
Transfagarasan una strada verso il cielo in Romania
Giardini botanici in Lombardia
Laghi rosa vere meraviglie della Natura

Articoli Simili :

Vacanze fai da te 5 consigli per non rovinare la vacanza

admin

Parco Naturale del Beigua

admin

Transfagarasan – una strada verso il cielo in Romania

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più