NaturalMente Verde
Alimentazione

Semi di chia il miracolo rinchiuso in un seme

Semi di chia il miracolo rinchiuso in un seme

Semi di chia il miracolo rinchiuso in un seme.

I semi di chia inseriti nella propria dieta possono contribuire a ridurre il colesterolo, aiutare a perdere peso, proteggere il cuore e l’apparato digerente e anche ad abbassare il livello di zuccheri nel sangue.

I semi di Chia provengono dalla pianta chia, nome scientifico Salvia Hispanica, nativa del Messico e Guatemala. La Salvia Hispanica ha acquisito il nome Chia dagli indigeni del Sud America dell’era precolombiana e dagli Aztechi e, infatti, i semi e le proprietà dei suoi attivi sono ampiamente conosciuti fin dall’antichità. Si narra infatti che i semi di chia, insieme al mais, all’amaranto e ai fagioli costituissero la dieta base di Aztechi e Maya e che addirittura fossero ritenuti così pregiati da essere versati come tributo dalla popolazione ai sovrani di turno oppure offerti in dono agli dei.
Consumati crudi o fritti, interi o macinati, in insalate miste, in cereali e latte o con succhi di frutta naturali, questi semi sono una fonte eccellente di fibra.

Proprietà Nutrizionali Semi di Chia

I semi di chia hanno un elevato contenuto di calcio, sono ricchi di acidi grassi essenziali Omega-3 e Omega-6 perfettamente bilanciati, proteine, aminoacidi. Contengono poi anche vitamine e minerali come potassio, selenio, zinco e magnesio, vitamine A e B. Infine, ci sono sostanze che aiutano l’organismo, come: tiamina, lisina, cisteina e metionina.
Chia sono ricchi di antiossidanti – quercetina, kaempferolo, acido clorogenico e acido caffeico, che prevengono i danni cellulari.
Calcio – essenziale per la salute delle ossa, muscoli e nervi
Manganese – svolge un ruolo importante anti-invecchiamento, è coinvolto nell’attivazione di enzimi e vitamine, nella sintesi del colesterolo, delle proteine e dei carboidrati e normalizza la produzione di ormoni
Fosforo – il composto strutturale dei denti, delle ossa e delle cellule, sostiene il sistema immunitario
Selenio – un altro antiossidante naturale che insieme con la vitamina E protegge contro i danni causati dai radicali liberi
Ferro – sono ricchi di ferro, composto essenziale per la formazione di emoglobina
Magnesio – un elemento che svolge un ruolo importante nello sviluppo muscolare, nel funzionamento del sistema nervoso, regola anche l’equilibrio tra acqua e sale.

I semi di chia contengono:

  • 6 volte più calcio del latte
  • 3 volte la potenza antiossidante di mirtilli
  • 3 volte più ferro degli spinaci
  • 2,5 volte più proteine dei fagioli
  • 8 volte più omega -3 del salmone
  • 10 volte più fibra del riso
  • 15 volte più magnesio dei broccoli
  • 7 volte più vitamina C delle arance

Benefici dei Semi di Chia

Grazie all’elevato contenuto di acidi grassi essenziali Omega-3 e Omega-6 il consumo di semi di chia svolge un ruolo importante nella funzione cerebrale, nello sviluppo normale del corpo e anche nella riduzione del rischio di malattie cardiache e malattie cardiovascolari.
Il regolare consumo di semi di chia può contribuire a ridurre il dolore articolare, aiutare a perdere peso, fornire una sferzata di energia e proteggere da malattie gravi come il diabete e le malattie cardiache. I semi di Chia non contengono glutine, per cui sono adatti per i celiaci o per chi ha un’avversione al glutine.

Diabete

Gli amidi e i carboidrati presenti nei semi di chia sono rilasciati lentamente nel corpo, fornendogli una energia continua e commisurata. L’azione gelificante dei semi, è dovuta alla combinazione unica di fibre solubili ed insolubili, che rallentano la conversione nel corpo degli amidi in zuccheri.

Prevengono la carenza di calcio

La quantità di calcio presente nei semi di chia è considerata superiore a quella che si trova nel latte scremato. Il calcio è necessario per migliorare le funzioni del corpo e per la salute delle ossa e dei denti, contribuendo a ridurre l’osteoporosi, così come la debolezza delle articolazioni e la flessibilità generale del corpo.

Promuovono la salute gastrointestinale

Questo è dovuto all’elevato contenuto di fibre solubili ed insolubili, entrambe necessarie per un buon processo digestivo. La fibra insolubile favorisce il movimento intestinale, perché, non essendo digerita dall’organismo, agisce come uno spazzino contro i rifiuti di cui il corpo non ha bisogno. D’altro canto, la fibra solubile favorisce il transito intestinale perché, assorbendo l’acqua, dilata l’intestino e stimola la corretta eliminazione dei residui.

Stitichezza

I semi di chia contengono un composto vegetale conosciuto come mucillagine, il quale aiuta a regolare il transito intestinale e sopprime l’appetito, cosa che permette di evitare di mangiare in eccesso.

Controllo del peso

I semi di Chia hanno una grande quantità di fibre alimentari, un buon contenuto proteico, livelli moderati di carboidrati e acidi grassi omega-3. Questi nutrienti, quando combinati, possono svolgere un ruolo significativo nel mantenere sotto controllo il peso corporeo di una persona. In più i semi di chia ti fanno sentire pieno per più a lungo, riducendo così la voglia di mangiare troppo.

Proteggono il cuore

Gli acidi grassi Omega-3 sono i grassi buoni che proteggono il cuore e impediscono l’insorgenza di malattie cardiache riducendo i livelli di colesterolo mantenendo così un sistema cardiovascolare senza stress.

Abbassano il colesterolo

I semi di chia sono noti per essere una delle principali fonti di acido linolenico alfa e acidi grassi Omega-3. Questi acidi grassi sono indispensabili per una buona salute, perché riducono significativamente i livelli di colesterolo. Gli studi dimostrano che il consumo di chia, ha aumentato il colesterolo HDL (il colesterolo buono) e poi ha ridotto i livelli del colesterolo LDL (il colesterolo cattivo).

Controllo ipertensione

Il consumo regolare dei semi di chia può aiutare, soprattutto, a ridurre la pressione arteriosa con effetti paragonabili a quelli dei farmaci anti-ipertensivi prescritti dai medici. Inoltre attenuano i fattori di rischio cardiovascolari emergenti nei soggetti con diabete di tipo 2 controllato.

Prevengono l’artrite

I semi di chia hanno elevati livelli di acido lenolenico alfa, così che possono essere facilmente convertiti in acidi grassi omega-3. Questi acidi grassi, controllano l’infiammazione nelle articolazioni e anche nelle arterie. Infatti, si stima che una dose giornaliera di circa 4 grammi di acido alfa-lenolenico sia sufficiente per prevenire l’artrite.

Controindicazioni

In ogni alimentazione che si rispetti, l’equilibrio nell’assunzione dei cibi è la cosa migliore per garantire, innanzitutto, un generale stato di benessere. Bisogna tener presente che sono semi altamente proteici e anche calorici quindi il consumo moderato è la cosa più giusta. Infatti, un uso eccessivo può avere anche un effetto lassativo. Il consumo raccomandato si aggira intorno ad un massimo di 20 grammi al giorno.

I benefici per la salute dei semi di Chia sono di così vasta portata da essere, a ragione, classificati fra i primi 10 super alimenti al mondo.

Articoli Simili :

Olio di Cocco benefici e utilizzi

admin

Maggio – Frutta e Verdura di Stagione

admin

Alimenti rinfrescanti per estate

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più