NaturalMente Verde
  • Home
  • Salute
  • La salsa di pomodoro mantiene l’intestino sano
Salute

La salsa di pomodoro mantiene l’intestino sano

l'intestino sano

Ecco come la salsa di pomodoro aiuta ad avere l’intestino sano.

Recenti ricerche hanno dimostrato che la salsa di pomodoro aiuta a mantenere l’intestino sano stimolando la produzione dei probiotici. I cibi probiotici o i cosiddetti fermenti lattici vivi sono dei batteri buoni perché aiutano a mantenere in buona salute l’intestino. Negli ultimi anni, i consumatori si informano di più sui benefici di questi batteri amici integrando nell’alimentazione i cibi “funzionali”. Ma cosa sono i cibi funzionali?
In pratica, tutti gli alimenti sono funzionali in una certa misura perché forniscono gusto, aroma e valore nutritivo. E gli alimenti che portano benefici specifici per la salute sono considerati “funzionali”. Gli alimenti probiotici – come alcuni tipi di yogurt, kefir, o kimchi – rientrano in questa categoria, in quanto aumentano la popolazione di batteri buoni nel nostro intestino, che contribuiscono in diversi modi alla nostra salute generale.
Nello studio fatto dall’Università Politecnica di Valencia, i ricercatori hanno esaminato come i batteri intestinali interagiscono con gli antiossidanti nell’intestino. In particolare, hanno studiato il modo in cui la digestione è in grado di influire sul licopene, una sostanza di cui il pomodoro ne è ricco.

Antiossidanti e probiotici

I pomodori sono considerati un alimento sano perché, tra le altre cose, contengono un pigmento chiamato licopene – un antiossidante che aiuta a proteggere le cellule dai fattori dannosi. Varie ricerche esistenti suggeriscono inoltre che i pomodori hanno proprietà probiotiche, cioè possono stimolare l’attività dei batteri sani nell’intestino.
Nel presente studio, il team di ricerca spagnolo ha condotto esperimenti in vitro per vedere come il Lactobacillus reuteri – una delle principali specie batteriche che contribuiscono alla salute dell’intestino – avrebbe interagito con gli antiossidanti derivati dalla salsa di pomodoro, e come il processo di cottura avrebbe influenzato tale interazione.
A questo scopo, i ricercatori hanno scelto di utilizzare pomodori pera, in quanto hanno un più elevato contenuto di licopene.

Sugo di pomodoro cotto o crudo?

I risultati di questo studio – pubblicati sul Journal of Functional Foods – indicano che il licopene è in grado di resistere durante il processo digestivo, sia nel caso di salsa di pomodoro cruda che cotta.
Inoltre, il team di ricerca ha scoperto che gli antiossidanti presenti nella salsa di pomodoro hanno migliorato gli effetti positivi del batterio Lactobacillus reuteri. In questo contesto, la salsa di pomodoro cotta sembrava essere più efficace rispetto alla salsa cruda. La cottura della salsa di pomodoro preserverebbe effettivamente l’integrità del licopene durante il processo digestivo, permettendo un maggiore assorbimento e migliorando la produzione di batteri sani nell’intestino.

Questi risultati suggeriscono che, quando si valutano gli alimenti dal punto di vista “funzionale”, è importante guardare non solo agli effetti che la cottura può avere su di loro, ma anche l’impatto del processo digestivo su queste sostanze nutritive.

Una maggiore consapevolezza degli entrambi questi effetti, consentirebbe alle aziende dell’industria alimentare di creare alimenti veramente “funzionali” in grado di mantenere l’intestino sano e migliorare la nostra salute.

Leggi anche:
Alimenti che combattono il cancro
Vitamina D – come assumerla d’inverno
Come migliorare la memoria e rimanere mentalmente attivi

 

Articoli Simili :

Grasso addominale – 15 modi per eliminarlo

admin

Emicrania ? Passa con una spremuta di cedro

admin

Omega 3 il ruolo degli acidi grassi nella salute

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.