Marmellata di arance la ricetta

di admin Posted on 163 visualizzazioni 0 commenti
Marmellata di arance

La ricetta per fare a casa vostra la marmellata di arance.

La marmellata di arance sta trovando sempre maggiori estimatori per via del suo retrogusto leggermente amarognolo. Il periodo migliore nel quale prepararla è quello che va da novembre a febbraio; periodo nel quale si trova abbondantemente sui banchi frutta italiani. Il suo retrogusto leggermente amarognolo è perfetto per esser spalmato su pane o fette biscottate per colazione o merenda, come ingrediente nella preparazione di dolci o in abbinamento nella degustazione di formaggi. È d’obbligo utilizzare arance non trattate per una buona marmellata di arance.

Ingredienti (per 4 vaesetti da 250G):

  • 2 kg di arance non trattate
  • Zucchero q.b.
  • succo di mezzo limone

Preparazione della marmellata di arance:

Lavate le arance, bucherellatele con i rebbi di una forchetta e mettetele a bagno in un recipiente coperte di acqua per una notte. Circa 12 ore di ammollo che permetteranno di rendere la marmellata per nulla amara.
Scolatele, asciugatele e private della scorza 3 arance facendo attenzione a non tirare via anche la pellicina bianca amara; consiglio l’utilizzo di un pelapatate in modo da non prendere la parte bianca. Quindi tagliate la scorza a striscioline sottili e lessatele 3 – 4 minuti in acqua bollente. Volendo potete aggiungere anche qualche scorza di limone. Scolatele e lasciatele da parte.

Sbucciate tutte le arance e riducetene a pezzi la polpa, eliminando semi e parte filamentosa bianca.
Pesatele e misurate 350 g di zucchero ogni 500 g di peso della polpa (potete aumentare ma non diminuire il quantitativo di zucchero) senza aggiungerlo alle arance per il momento.
Raccogliete in una pentola con un fondo spesso la polpa e mettete sul fuoco. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 5 minuti.

Spegnete il fuoco e aggiungete lo zucchero, il succo di limone e le striscioline bollite. Mescolate molto bene fuori del fuoco, fino al completo scioglimento dello zucchero.
Rimettete sul fuoco e portate a bollore. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 50 – 60 minuti dal bollo, mescolando di tanto in tanto per non far attaccare il composto al fondo della pentola.
La marmellata sarà pronta quando avrà raggiunto la consistenza del miele ossia mettendone un cucchiaio su di un piattino e inclinandolo, la marmellata dovrà colare lentamente e non scivolare via.

Versatela ancora calda nei vasetti di vetro anch’essi caldi dalla sterilizzazione e perfettamente asciutti. Chiudeteli ermeticamente con un tappo nuovo e lasciateli raffreddare capovolti in modo che si formi il sottovuoto.

Per sapere come sterilizzare in modo semplice i vasetti leggete nostro articolo su questo argomento: Come sterilizzare i barattoli per le marmellate. 

 

Leggi anche: Marmellata di cachi la ricetta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *