NaturalMente Verde
Giardinaggio

Macerato di ortica un rimedio ecologico contro i parassiti

Macerato di ortica un rimedio ecologico contro i parassiti

Come fare e utilizzare il macerato di ortica nei nostri giardini.

Il macerato di ortica è un preparato naturale, ideale per combattere gli afidi e i parassiti dal nostro giardino e dal nostro orto biologico. Grazie all’contenuto di acido formico e acido salicilico, l’ortica diventa l’ingrediente perfetto per la preparazione di un ottimo antiparassitario biologico ed ecologico. Il macerato di ortica che non solo è un repellente di parassiti, ma stimola le difese naturali delle piante ed è anche un fertilizzante organico di elevata qualità. Infatti il suo contenuto di azoto, ferro, sali minerali e vitamine A, C e K stimola la naturale crescita delle piante.

La raccolta dell’ortica

L’ortica è una pianta urticante, pertanto va raccolta utilizzando forbici e guanti, oppure se raccolta a mani nude trattando la pianta dal basso verso l’alto. La parte superiore delle foglie, contengono istamina, una sostanza chimica che la pianta secerne dai suoi peli urticanti. Il momento ideale per raccogliere l’ortica è all’inizio della primavera, quando è più ricca di elementi nutritivi. Va raccolta senza sradicare la pianta e tagliandola a 5-10 cm dal suolo.

Preparazione macerato di ortica

Per fare il macerato occorre 1 kg di ortica fresca o 200 g di pianta secca per 10 litri di acqua. Meglio ancora se piovana.
Per facilitare le operazioni di filtraggio del macerato, l’ortica raccolta può essere sistemata in sacchi di juta.
Immergiamo la nostra ortica in un recipiente grande con la quantità di acqua desiderata. Il recipiente non deve essere metallico. Copriamo il contenitore con un tessuto o altro materiale che lascia comunque respirare il composto. Il contenitore va collocato al sole o comunque dove fa caldo per favorire la fermentazione. Il composto va mescolato ogni giorno per farlo ossigenare. Fate attenzione che il composto emanerà un odore sgradevole pero più puzza più è buono il nostro macerato.

Dopo aver filtrato il macerato aggiungiamo dal 2 al 4% di aceto per bloccare la fermentazione, imbottigliamo e teniamo il tutto in luogo ombroso e fresco. Il macerato perde la sua efficacia dopo un anno circa.

Abbiamo tre tipi di macerazione:

Macerazione di 24 ore – si utilizza senza diluirlo come prevenzione antiparassitario o come fertilizzante.

Macerazione di 7 giorni – si utilizza diluito in proporzione 1:20, dunque avremmo un litro di macerato concentrato con 20 litri d’acqua. Da utilizzare in via preventiva rispetto al sorgere dell’infestazione, in quanto funge da repellente.

Macerazione di 15 giorni – va diluito con acqua in proporzione 1:50. Da utilizzare come concime organico, da applicare direttamente sul terreno nelle fasi di crescita iniziale delle coltivazioni.

Come utilizzare il macerato di ortica

Si utilizza innaffiando le foglie e le radici ogni 15 giorni in via preventiva o per 3-4 giorni consecutivi in caso di attacchi di parassiti, funghi o di insetti dannosi. Irrorato sulle radici delle piantine da mettere a dimora o sulle coltivazioni appassite ha proprietà fitostimolanti, mentre l’aggiunta dell’1% di sapone di Marsiglia puro ne aumenta l’adesività e quindi l’efficacia. Inoltre, il macerato stimola il germogliamento. Basta mettere a bagno le sementi in una soluzione di macerato di ortica diluita al 10%, prima della semina.

Il macerato di ortica è un ottimo rimedio naturale contro vari parassiti ma anche un ottimo fertilizzante, ideale per l’agricoltura biologica.

Leggi anche:
Come fare il compost organico per giardino
Concimi naturali rimedi fai da te per piante
Piante aromatiche – come coltivarle sul balcone

Articoli Simili :

Piante aromatiche – come coltivarle sul balcone

admin

Fertilizzanti naturali fai da te

admin

Vasi fai da te per piante grasse

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più