NaturalMente Verde
Sapevate Che..?

Le uova fanno bene alla salute?

Le uova fanno bene alla salute

In questo articolo vediamo se le uova fanno bene alla salute.

L’opinione sul consumo delle uova è assai contrastante, alcuni considerando le uova un alimento molto nutriente e indispensabile mentre alcuni sostengono che faccia male perché alzerebbe i livelli di colesterolo. Ma vediamo in dettaglio cosa contengono le uova e quali sono i suoi benefici.

Cosa contiene un uovo?

L’albume

L’albume, il bianco dell’uovo, è per lo più fatto di proteine e acqua. Contiene vitamina B, ma anche avidina, una proteina che può legare alcune vitamine B, come la biotina, e quindi impedirne l’assorbimento. Per fortuna, il calore distruggere in gran parte l’avidina, quindi, gli albumi devono essere cotti per evitare possibili perdite di nutrienti.

Il Tuorlo

I grassi del tuorlo d’uovo sono cosi composti: circa il 46% di acido oleico, un grasso monoinsaturo Omega-9 comunemente presente anche nell’olio d’oliva, il 38% di grassi saturi e il 16% di grassi polinsaturi o PUFA. Il rapporto degli grassi polinsaturi PUFA dipende da come sono stati allevate le galline. Maggior parte delle galline vengono nutrite con cereali ad alto contenuto di Omega-6, dunque, le uova acquistate al supermercato hanno generalmente un contenuto molto più elevato degli grassi Omega-6 rispetto ai Omega-3, mentre le galline allevate all’aperto e nutrite con una speciale dieta più ricca di Omega-3 avrà un rapporto PUFA più equilibrato.

I tuorli hanno anche alti livelli di carotenoidi – principalmente luteina e zeaxantina – che sono in grado di aumentare le concentrazioni di carotenoidi sia nel plasma che in specifici tessuti come gli occhi. Inoltre, i tuorli sono ricche di colina, un nutriente associato a numerosi benefici per la salute. Infine, sebbene il tuorlo contenga meno proteine dell’albume, ha concentrazioni più elevate dell’amminoacido essenziale leucina.

Le uova e i loro benefici per la salute

Sono numerosi poi gli studi che hanno smontato la cattiva e immeritata fama delle uova quali alimenti responsabili dell’innalzamento del colesterolo. Ormai si sa bene che non è così: a prescindere dalla risposta individuale, conta infatti non solo la quantità di colesterolo che il cibo aggiunge al colesterolo endogeno (quello prodotto autonomamente dal corpo), ma la sua effettiva assimilazione, che la lecitina – un fosfolipide presente nel tuorlo dell’uovo – tende anzi a contrastare.

La lecitina potenzia l’attività delle HDL (il colesterolo buono) e dall’altro potenzia le performance cerebrali e i processi digestivi dell’alimento. Due uova alla coque, per esempio, vengono smaltite dallo stomaco in due ore, contro le tre necessarie per una porzione di carne.

Inoltre, l’aminoacido triptofano è anche un importante precursore della serotonina del cervello che aiuta a regolare l’umore, mentre la tirosina sintetizza due neurotrasmettitori fondamentali, la dopamina e la noradrenalina, che migliorano la capacità di attenzione e l’attività mentale.

Le uova sono ricche di alcune sostanze che svolgono una funzione protettiva nei confronti delle cellule epatiche. Se non si soffre di colecistite, di calcolosi biliare o di ipercolesterolemia, si può stare tranquilli, l’uovo contiene notevoli dosi di colina e metionina, due aminoacidi che proteggono il fegato. La colina presente nel tuorlo svolge un’azione depurativa del fegato, favorendo il flusso biliare e lo svuotamento della cistifellea. Inoltre, grazie al contenuto di fosforo e calcio, minerali sinergici, le uova contribuiscono a conservare la giusta densità ossea, mentre non trascurabile è anche il loro contenuto di ferro.

Recenti studi hanno confermato che un consumo moderato di uova non è associato ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, fatta eccezione per i diabetici. Questo non significa che, in presenza di questa malattia, le uova debbano essere escluse dalla dieta, ma soltanto consumate in maniera più oculata e senza eccedere.

Da preferire il consumo di uova alla coque che vengono digerite dallo stomaco in due ore.

Leggi anche:
Cucinare i broccoli senza perdere le loro proprietà
Le verdure che drenano i liquidi
Frigere senza odori – come fare

Articoli Simili :

Sale – curiosità sui vari utilizzi

admin

Cucinare i broccoli senza perdere le loro proprietà

admin

Capodanno usanze e tradizioni nel mondo

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più