NaturalMente Verde
Spiritualità

Grazie una parola nobile con un immenso valore

Grazie una parola nobile con un immenso valore

Grazie, una parola carica di gratitudine e ricca di significato.

Il valore del grazie, una parola semplice, positiva che può nascondere dietro di sé un mondo. Una parola comune che racchiude in sé quindi molti significati, sentimenti e qualità positivi. Eppure alle volte si potrebbe dire che questa parola sia sparita dalla bocca di molti. Ma non di tutti, per fortuna. Si può usare così, da sola, senza altre frasi di contorno.

Etimologia della parola grazie

La parola deriva dal latino gratus, cioè gradito, riconoscente. La parola “ringraziare”, esprime gratitudine; “grazia, grazie, grato” preceduto dal prefisso “ri” esprime intensità, ripetizione e restituzione: ringraziare è quasi la sintesi di rendere-grazie. Ma la parola ha anche profonde radici greche, grazie deriva da “chàris”, “ogni cosa che ci rende piacevole ad altri, quindi avvenenza, favore, dono, ricompensa, benevolenza”; il verbo “charizomai” significa “faccio piacere, sono indulgente, dono in ricompensa”.

Siate sempre grati e sarete più felici

È fondamentale essere grati! Diversi studi hanno dimostrato che il sentimento di gratitudine aumenta e accresce la felicità. La pace che si acquisisce tramite la pratica della gratitudine fa bene al sistema immunitario. Uno stato di pace, serenità e tranquillità interiore, contribuiscono a rilassare i muscoli e a innescare connessioni neuronali che producono pensieri positivi. Il risultato è un insieme di benefici che aiutano il corpo e la mente ad affrontare le difficoltà della vita con un atteggiamento di fiducia e di ottimismo.
Tanto più si è grati alla vita per ciò che si è ciò che si ha, tanto più si riesce a dimostrarsi riconoscente per ciò che arriverà. Dobbiamo smettere di dare tutto per scontato, liberarci di ogni tipo di aspettativa e tornare a sorprenderci e a meravigliarci per ogni cosa, come fanno i bambini, che si emozionano di continuo. Viviamo la nostra vita con gratitudine e con il sorriso sulla bocca.

Il bigliettino di ringraziamento

Studi hanno dimostrato che scrivere biglietti per ringraziare ha un impatto maggiore che una telefonata o un messaggio digitale, sia per chi lo riceve che per chi lo scrive. Ci sono piccole regole da seguire come quella di nominare sempre il destinatario, evitare di eccedere con frasi troppo pompose, usare una carta di qualità e una buona scrittura, che sia comprensibile.

Grazie, un insieme di sentimenti positivi e qualità che quando viene pronunciato diventa un simbolo, un segno di amicizia, di bellezza e piacere, di gentilezza e riconoscenza. Cerchiamo di pronunciarla più spesso.

Leggi anche:
Una vita semplice in un mondo complicato
Gli ottimisti – 6 cose che fanno diversamente
La chiave del successo è la tua stessa paura

Articoli Simili :

Kapalabhati – La respirazione che ci libera dalle tossine

admin

Il dolore è il nostro amico

admin

Abitudini comuni che portano all’infelicità

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più