Gli alimenti senza glutine – Salutari o no?

di admin Posted on 228 visualizzazioni 0 commenti
Gli alimenti senza glutine Salutari o no

Gli alimenti senza glutine – Salutari o no?

Il glutine è una sostanza proteica contenuta in frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale. Questa sostanza, in realtà, non è presente direttamente nei cereali, ma si forma nel momento in cui viene aggiunta acqua nell’impasto. È una sostanza sicura, ad eccezione ovviamente per le persone che soffrono di celiachia che quindi non possono assimilarlo. La celiachia è una patologia autoimmune ed è anche chiamata morbo celiaco. L’intestino del celiaco non riesce ad assimilare il glutine, che quindi viene considerato un agente tossico.

CELIACHIA: GLI ALIMENTI SENZA GLUTINE SONO RICCHI DI zuccheri, GRASSI, E ADDITIVI

Gli alimenti presentati come prodotti senza glutine non sono necessariamente salutari – avvertono gli esperti. Questi prodotti possono contenere alti livelli di grassi e zuccheri e una piccola quantità di proteine, dicono gli esperti. Lo squilibrio è così grave che potrebbe avere un impatto negativo sullo sviluppo dei bambini; potrebbe aumentare il rischio di obesità infantile.

Un’équipe della Società Europea di Gastroenterologia Epatologia e Nutrizione Pediatrica (ESPGHAN), ha controllato più di 650 prodotti confrontandoli con altri simili contenenti glutine. I risultati mostrano che gli alimenti gluten-free contengono più grassi e zuccheri e hanno una composizione più povera in termini di nutrizione. Per esempio, molti prodotti con glutine – in particolare pane, pasta, pizza – contengono tre volte più proteine dei prodotti senza glutine. In altre parole, un prodotto venduto come cibo gluten-free non significa che sia sano.

Il glutine non fa dimagrire

Questi prodotti contengono spesso più zuccheri e grassi di quelli tradizionali. I rischi a cui si va incontro sono l’aumento di peso, obesità, sindrome metabolica e insulino-resistenza se non c’è un accurato controllo medico che bilanci gli alimenti. La dieta di un celiaco viene in genere seguita da un dietologo, che assicura un’alimentazione bilanciata con tutti i nutrienti indispensabili.

Una dieta priva di glutine non garantisce benefici se a seguirla è un soggetto non celiaco anzi può causare carenze di vitamina B, folati e ferro.

Leggi anche:

Semi di chia il miracolo rinchiuso in un seme
Dieta alcalina la chiave della longetivà
Castagne il frutto autunnale dai mille benefici

SUGGERIMENTI PER ACQUISTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *