NaturalMente Verde
Viaggiare

Giardini botanici in Lombardia

Giardini botanici in Lombardia

I giardini botanici in Lombardia – veri e propri paradisi da visitare.

I giardini botanici in Lombardia sono dei veri e propri paradisi delle biodiversità da vistare in tranquillità, per ristabilire un contatto sereno con la natura. Una bella gita estiva in uno dei giardini botanici presenti in Lombardia sarà un’esperienza ricca di colori all’insegna della natura incontaminata.

Orto Botanico di Brera, Milano

Orto botanico di Brera MilanoDi grande interesse dal punto di vista architettonico, la sua nascita risale a ben due secoli e mezzo, nel lontano 1774 per volere dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria. Il giardino ospita più di trecento specie di piante su una superficie di cinquemila metri quadri. Due splendidi esemplari di Ginkgo biloba tra i più antichi d’Europa, un raro noce del Caucaso, un maestoso tiglio alto una quarantina di metri, insieme alla serra attribuita al Piermarini e la vasca settecentesca che ospita iris e ninfee, sono tra le attrattive di maggior richiamo.
Sin dagli anni 80 l’Università degli Studi di Milano si è fatta promotrice di progetti e iniziative che salvaguardassero il patrimonio storico-scientifico e storico-naturalistico di Palazzo Brera, organizzando anche visite guidate e attività didattiche a pagamento.

Aperture: sempre aperto, periodo variabile di chiusura ad agosto
Orario: variabile
Ingresso: gratuito

Giardino Botanico Fondazione André Heller, Gardone Riviera (BS)

Giardino Botanico Fondazione André Helleril Giardino Botanico André Heller, conosciuto anche con il nome di “Giardino Hruska”, è un giardino paradisiaco nato per volontà del suo fondatore, Arturo Hruska. Nel 1901 giunse a Gardone il prof. Arturo Hruska, medico dentista e naturalista di origine cecoslovacca, che apprezzò la particolarità del clima gardonese e progettò questo splendido angolo di paradiso. Nel 1988 l’artista austriaco Andrè Heller acquista il terreno e lo trasforma in un meraviglioso giardino, un regno botanico con specie vegetali provenienti da tutto il mondo in cui opere d’arte e natura si fondono. È uno spazio verde di circa 10.000 metri quadrati, ben curato e particolare con all’interno oltre 3000 specie botaniche di ogni parte del mondo. Questo è un giardino che per la sua ricchezza non si lascia riassumere in una visita e che si presenta sotto una veste nuova ogni anno e in ogni stagione.

Aperture: da marzo ad ottobre
Orario: tutti i giorni dalle 9 alle 19.
Ingresso: a pagamento

Villa Carlotta, Tremezzina (CO)

Villa Carlotta, TremezzinaVilla Carlotta sorge sulle sponde del Lago di Como, in una posizione eccezionale, davanti a panorami unici al mondo. Villa Carlotta è un luogo di rara bellezza, dove capolavori della natura e dell’ingegno umano convivono in perfetta armonia in oltre 70.000 mq visitabili tra giardini e strutture museali. Il periodo ideale per visitarlo è durante la primavera, il periodo di fioritura di azalee e rododendri, ma ogni periodo dell’anno è giusto per visitare il suo magnifico giardino.
Il parco di Villa Carlotta è suddiviso in tre zone principali. Di fronte alla villa si estende “il giardino all’italiana”, costituito da cinque terrazze animate da aiuole geometriche, nicchie, fontane e da molte sorprese botaniche. A destra della villa è presente “il giardino all’inglese”, ricco di alberi pregiati di proporzioni eccezionali, di specie rare e imponenti masse di rododendri e azalee. Infine, a sinistra della villa è situato “il giardino vecchio”, una zona ricca di suggestioni romantiche che si presenta ancora nell’antica struttura ottocentesca con il viale centrale e grandi platani. Qui è collocata anche la fontana dei nani, gustosa costruzione in gusto baroccheggiante fatta a scalette e cascatelle.

Aperture: da marzo a ottobre con aperture speciali durante alcune feste
Orario: orario variabile.
Ingresso: a pagamento

Villa Melzi d’Eril, Bellagio (CO)

Villa Melzi d'Eril, BellagioQuesto luogo, una meravigliosa dimora ottocentesca dalla vista incomparabile e dal clima mite, era stato scelto nei primi anni dell’ottocento dal duca di Lodi come sua residenza estiva. La villa, che il duca volle sfarzosa come la Reggia di Monza, oggi monumento nazionale è circondata da un incredibile parco, che si affaccia sulla luce del lago. Oltre che alla villa, non visitabile, il complesso comprende anche i giardini all’inglese, una cappella, un’aranciera e una pineta che sono aperti al pubblico. Piante esotiche e rare si alternano ad alberi secolari, gigantesche siepi di camelie, rododendri e azalee sono intervallati da laghetti, radure e statue neoclassiche, il tutto completato dalla meravigliosa vista sul lago.

Aperture: dal 24 marzo al 31 ottobre
Orario: dalle 9.30 alle 18.30
Ingresso: a pagamento

Giardino Botanico Alpino Rezia, Bormio (SO)

Giardino Botanico Alpino Rezia, BormioIl Giardino Botanico Alpino Rezia è il più recente giardino botanico italiano. Fondato nel 1979, il giardino si trova a nord di Bormio, poco lontano dal Parco Naturale dello Stelvio, a un’altitudine di 1500 metri sul livello del mare, ai piedi del monte Reit. Il Giardino Botanico raccoglie in 14.400 mq una consistente parte della flora del Parco Nazionale dello Stelvio, oltre a specie appenniniche o di gruppi montuosi europei ed extraeuropei, per un totale di oltre 2.500 specie vegetali. Il giardino botanico è suddiviso in quattro sezioni: Flora del Parco Nazionale dello Stelvio; Collezioni Fitogeografiche; Collezioni Sistematiche; Arboreto.
Durante il periodo estivo al Giardino Botanico Alpino Rezia vengono organizzate visite guidate, laboratori – per ragazzi e per adulti – ed eventi speciali su prenotazione.

Aperture: da maggio a settembre (sabato e domenica sono aperti soltanto dal 1 luglio al 15 settembre)
Orario: dalle 9.30 alle 18.30
Ingresso: gratuito

Orto Botanico dell’Università di Pavia

Orto Botanico dell'Università di PaviaFondato nel 1773 oggi meta di turismo, offre l’occasione di avvicinarsi al mondo della botanica e dei giardini, grazie a pannelli didattici e visite guidate nell’Arboreto. Il giardino circonda l’istituto di Scienze naturali e al suo interno racchiude alcuni tesori tra cui il Platano di 55 metri, un bellissimo roseto e una serra tropicale con piante succulente e equatoriali, oltre ad alcune piante officinali e delle magnifiche orchidee e prosegue con sentieri, statue, e piante secolari.

Aperture: tutto l’anno
Orario: lun – gio: 9:00-12:30 e 14:30-17:00 ven: 9:00-12:30
Ingresso: gratuito

Le passeggiate nei giardini botanici, immersi nel verde, circondati da alberi grandiosi, colori e foglie scricchiolanti saranno apprezzate da tutta la famiglia. Un vero spettacolo della natura.

Leggi anche:
Laghi rosa vere meraviglie della Natura
Transfagarasan una strada verso il cielo in Romania
Piscine naturali più belle in Italia e nel mondo

Articoli Simili :

Transilvania una terra di incredibili castelli e mistica bellezza

admin

Un viaggio indimenticabile a Barcellona

admin

Transfagarasan – una strada verso il cielo in Romania

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più