Fermare la propria mente in tre semplici modi

di admin Posted on 239 visualizzazioni 0 commenti
Fermare la propria mente in tre semplici modi

Fermare la propria mente durante il giorno per liberarsi dallo stress.

Fermare la propria mente è un modo per praticare la Mindfulness che ti aiuta a favorire la compassione, la consapevolezza e la coscienza quando hai bisogno di liberarti dallo stress. Quando si ha bisogno di ricaricarsi, poter ripartire carichi di energia, la cosa più semplice da fare è fermare la propria mente, fermarsi del tutto. Quindi fermati, respira, analizza la situazione e procedi.

Fermare la mente significa fermare il tempo

Questo esercizio può essere fatto in qualsiasi momento durante il giorno, quando ti ricordi o quando ne senti il bisogno. Fermati, trova un piccolo posto tranquillo dove puoi passare un po’ di tempo con te stesso, respira profondamente e senti il tuo corpo. Diventa consapevole di quello che sta succedendo intorno a te o dentro di te e poi procedi con maggiore chiarezza trovando soluzioni efficaci ai problemi.

Tre semplici modi per fermare la mente

Ecco tre modi meravigliosi per riuscire a fermare la propria mente in profondità, tramite la consapevolezza, la bellezza e la compassione:

Consapevolezza

Utilizzando la pratica del fermare la mente si può diventare pienamente consapevoli del momento presente. Cosa sta succedendo nel corpo? La mente? Il campo emotivo? O chiedersi a se stessi: che cosa c’è fuori dalla mia consapevolezza adesso? È semplice notare che il cervello è nebbioso dopo essere stati in una lunga riunione di lavoro, dopo un intenso periodo di studi o dopo una lunga telefonata di lavoro. La nostra testa è piena e sentiamo il bisogno di una pausa. Semplicemente fermati e respira. Concentrati sul tuo corpo e sul respiro, inizierai a sentirti consapevole di ciò che succede dentro e intorno a te.

Bellezza

Fermati per un attimo e con lo sguardo cerca qualcosa di bello nei dintorni. Usa tutti i tuoi sensi per trovare qualcosa di bello, qualcosa che susciti in te una bella sensazione, un’emozione. Puoi letteralmente fermarti ad annusare delle rose oppure sdraiarti su un prato e osservare le nuvole, ascoltare il rumore del vento o il silenzio, sentire il calore del sole sulla pelle. Respirare profondamente e lasciarsi andare, calmare i pensieri, provare un senso di meraviglia, così da svuotare la mente e liberarci dallo stress.

Compassione

In un momento di stress o dolore, fermare la propria mente ci aiuta anche ad aprire il cuore alla gentilezza e alla compassione. La compassione è una risposta naturale e attenta alle sofferenze, grandi e piccole, le nostre o degli altri.
Forse il cervello non comprende subito una situazione di sofferenza, di dolore. Occorre fermarsi e ascoltare veramente in modo da riuscire a connettersi e a comprendere l’origine del dolore, della nostra sofferenza e permettere al nostro cuore di sciogliersi un po’.
A volte, la sollecitudine della compassione ci porta a fermarci, a riflettere e capire, in tal modo da poter aprire le porte del cuore e invitare alla compassione.

Spero che queste piccole gemme, ti possono aiutare a portare più tranquillità alle tue giornate. Solamente fermando la mente e raggiungere uno stato di serenità ci si può liberare dallo stress.

Sei stressato? Fermati, respira, analizza e procedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *