NaturalMente Verde
Bellezza

Denti Bianchi con Rimedi Naturali

denti bianchi

Denti bianchi significa denti sani e sorriso brillante.

Come avere i denti bianchi con rimedi naturali? Sbiancamento dei denti con prodotti chimici è una pratica che si è dimostrata dannosa per lo smalto dei denti. È difficile trovare un’alternativa sicura ed efficace per lo sbiancamento dei denti senza ricorrere al bleaching, ma la natura viene in tuo aiuto! I rimedi naturali, infatti, sono un’alternativa molto valida per avere i denti bianchi e lucidi, ma questi richiedono una certa costanza e i risultati potrai vederli solo nel lungo termine.

Un sorriso luminoso e smagliante equivale a denti bianchi e privi di macchia. Per questo oltre al dentifricio e una frequentazione costante con il dentista, è bene sbiancarli in modo naturale.

Ecco come avere i denti bianchi con rimedi fai da te efficaci… Naturalmente!

Sciacqui con olio (oil pulling)

Questa è una pratica tradizionale ayurvedica utilizzata per disintossicare e purificare il corpo. Oltre a sbiancare i denti ci protegge contro carie e gengivite. Olio di sesamo è la scelta tradizionale, ma per risultati migliori usate olio di cocco che contiene monolaurin che ha vaste proprietà antimicrobiche. Scegliete un olio di buona qualità, fatto con la spremitura a freddo e se è possibile biologico. Al mattino, a stomaco vuoto prendi un cucchiaio di olio e inizia farlo girare in bocca, spostandolo attraverso i denti per 15-20 minuti. Non bisogna deglutirlo! Questa pratica fa in modo di espellere le tossine dal corpo. Dopo 20 minuti sputare il tutto e lavarsi bene i denti con acqua salata o usa lo spazzolino se preferisci, in modo da togliere tutti i residui di olio.

Bicarbonato di Sodio

Ha un indice di abrasività basso nella scala Relative Dentin Abrasivity o RDA. La scala va da 0 (nessuna abrasività) a 269 (alta abrasività), con bicarbonato di sodio nella classifica a soli 7. Si può usare mettendone un po’ direttamente sullo spazzolino oppure sciogliendolo in acqua e utilizzarla per lavare i denti.

Argilla

L’argilla bianca ha un basso punteggio di abrasività ed è efficace sia come lucidatore che per rimuovere le macchie. È anche ricca di calcio, silicio, zinco e magnesio. Indicata per le persone con sensibilità dentale.
Come si usa:
Applicatelo direttamente sullo spazzolino da denti o inumidite lo spazzolino e immergerlo in un mucchietto di argilla, avendo cura di coprire tutte le setole. Potete anche combinarlo con il bicarbonato di sodio.

Carbone Attivo

Il carbone attivo non viene assorbito dall’organismo, ma ha una grande capacità di assorbimento, eliminando facilmente le tossine senza danneggiare il corpo. Il carbone attivo è molto utile nei casi di intossicazione alimentare o ingestione accidentale di sostanze tossiche. Funzionerà se somministrato entro 30 minuti dall’ingestione.
Come si usa:
Inumidire lo spazzolino da denti e immetterlo nel carbone. Spazzolare in piccoli cerchi per due minuti. Sputare con cura e sciacquare bene. E’ anche possibile mescolare il carbone con acqua e fare sciacqui per due minuti. Potete combinarlo anche con sciacqui con olio.

Perossido di idrogeno diluito (Acqua Ossigenata)

È importante diluire il perossido di idrogeno per avere una concentrazione compresa tra 1% e 1,5%. Una concentrazione più alta danneggia i denti, anche solo il 3%.
Il nostro corpo produce perossido di idrogeno principalmente dai polmoni, dal intestino e dalla ghiandola tiroidea. La presenza di perossido di idrogeno chiama il sistema immunitario quando nel nostro corpo c’è una lesione. Questo spiega come il perossido di idrogeno diluito aiuta nel caso di malattie gengivali.
Come si usa:
Fai risciacqui con questa miscela tenendola in bocca per 2 minuti; al termine risciacqua la bocca con acqua.

Curcuma

Così come il carbone attivo bisogna prestare attenzione in quanto macchia tutto, anche lo spazzolino da denti, ma non i denti.
Come si usa:
Inumidite lo spazzolino e passatelo nella polvere di curcuma. Lavarsi i denti normalmente, ma invece di sciacquare subito la bocca lasciamo la curcuma agire per altri 3 minuti. Poi risciacquare accuratamente per rimuovere gli eventuali residui.
Oppure si può creare una pasta usando 2 cucchiai polvere di curcuma 1 cucchiaio olio di cocco e 1 cucchiaio bicarbonato di sodio. Mescolare fino ad ottenere una pasta. Usare come dentifricio.

Fragole

Questi buonissimi frutti sono ricchi di vitamina C, che contribuisce a rendere i denti ancora più bianchi. Usale per sbiancare i denti schiacciando qualcuna e applicare sui denti lasciando agire 2-3 minuti poi sciacquare bene la bocca.

Limone

Un valoroso aiuto può venire dalla buccia di limone e dal succo di limone. Basta strofinare la buccia sui denti e lascia agire 2-3 minuti poi risciacquare. Un altro metodo: mescolare il succo di limone con sale marino e intingere nella soluzione lo spazzolino. Strofinare sui denti come se li stessimo lavando, per alcuni minuti. Ripetendo questo trattamento ogni 3-4 giorni, in un paio di settimane avrai denti bianchissimi. Non devi esagerare con questo trattamento perché il limone è troppo acido e può provocare un indebolimento dello smalto.

Buccia di banana

La superficie granulosa della buccia, che è ricca di magnesio e potassio, può non soltanto lucidare i denti ma aiuta anche a rimuovere alcune macchie sullo smalto. Per questo metodo, è sufficiente strofinare i denti con la parte interna della buccia di banana matura per 2-5 minuti e risciacquare al termine. Ripetere due volte al giorno.

Alcuni alimenti contribuiscono a scurire il colore dei denti quindi sono da evitare o consumare con moderazione: caffè, tè, il vino rosso, gli antibiotici e il fumo. Oltre a tutti questi rimedi naturali per avere denti bianchi bisogna introdurre nella propria alimentazione verdura e frutta come mele, sedano, carote e finocchi. Provate! I risultati ottenuti saranno davvero stupefacenti!

Quindi, via libera ai sorrisi adesso che sapete come fare per avere denti bianchi, lucidi e brillanti in modo naturale!

Leggi anche:
Sopracciglia come farle crescere in modo naturale
Occhiaie come sgonfiarle con oli essenziali
Macchie del viso eliminatele con olio di cocco

Articoli Simili :

Occhiaie, come sgonfiarle con oli essenziali

admin

Acqua di rose soluzione fai da te

admin

Maschere al cetriolo ricette per tutti i tipi di pelle

admin

2 Commenti

marilena 9 febbraio 2018 at 18:27

Io fino a qualche tempo fa ho usato il bicarbonato per lo sbiancamento dei denti, poi il mio dentista, il dott. Fabio Cozzolino, mi ha detto che se usato con troppa frequenza può rovinare lo smalto. A qualcuno è capitato? Io ho tanta paura di fare danni, adesso infatti ho deciso che andrò a fare quello professionale dal dentista.

Replica
NaturalmenteVerde 11 febbraio 2018 at 0:43

Cara Marilena, come prima cosa bisogna usarlo con moderazione 1, massimo 2 volte alla settimana; poi teniamo conto che in molti dentifrici commerciali che sbianco i denti è contenuto il bicarbonato. Inoltre, in alcuni metodi che utilizzano i dentisti per sbiancare i denti è previsto l’utilizzo del bicarbonato di sodio. Resta sempre un prodotto abrasivo sicuro purché sia utilizzato nelle giuste dosi e con accuratezza.

Replica

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più