NaturalMente Verde
Giardinaggio

Cause principali che fanno morire la tua pianta

Cause principali che fanno morire la tua pianta

Cause principali che portano alla morte delle piante da appartamento.

Gran parte delle piante da appartamento vivono senza particolari cure, sono essere viventi che vogliono vivere quindi, non serve avere il pollice verde, ma bensì evitare alcuni errori che possono portare alla morte della pianta.
Circondarsi di fiori e piante da appartamento fa piacere a chiunque, soprattutto a chi non possiede un giardino ma riuscire a tenerle in vita spesso è molto impegnativo. Affinché le tue piante siano sempre verdi e in salute, ecco i nostri consigli su alcuni errori che sono da evitare e capire il giusto equilibrio tra acqua, luce e calore.

Cause principali che fanno morire la tua pianta

Non hai il pollice verde e tutte le tue piante continuano morire? Vediamo insieme quali potrebbero essere le cause principali che fanno morire la tua pianta e quali sono gli errori da evitare.
Poiché le piante hanno una varietà di esigenze diverse, cercate di individuare gli errori che pensate di aver fatto leggendo questo articolo, così da correggere e migliorare le vostre conoscenze e abilità.

1. Annaffiatura abbondante

Il motivo numero uno per cui le piante d’appartamento muoiono è dovuto ad una annaffiatura errata ed eccessiva. Se non individuiamo questo problema e continuiamo ad annaffiare si rischia di far annegare le radici. Naturalmente, non bisogna far soffrire le piante per una mancanza di acqua, bisogna pero capire e conoscere quando hanno la necessita di acqua. Bisogna dare tempo tra un’irrigazione e l’altra finché la terra diventi asciutta. Un altro consiglio e quello di svuotare sempre il sottovaso per evitare che le radici marciscono. Risulta efficace anche prevedere uno strato drenante tra il vaso e il terriccio (si può utilizzare l’argilla espansa, la ghiaia o pezzi di coccio).

2. Scarsa annaffiatura

Il secondo motivo più frequente che porta alla morte delle piante d’appartamento è anche legato all’acqua, ma a differenza del problema precedente, questo è il rovescio della questione, quello di non annaffiare abbastanza. Una pianta poco annaffiata ha una scarsa crescita, alcuni rami seccano e le punte delle foglie diventano secche.
Se le vostre piante d’appartamento sembrano appassite, senza vitalità, allora semplicemente non vi prendete cura di loro correttamente. La prima regola è quella di trattare le vostre piante come essere viventi, non come oggetti. Considerate l’irrigazione come un compito che fa parte della vostra routine di pulizia.

3 – Troppo freddo

La maggior parte delle piante da appartamento si adattano ad un’ampia gamma di temperature, pero non devono essere troppo basse, inoltre il gelo è assolutamente da evitare. La regola generale da seguire è che quando la pianta cresce deve essere a temperatura ambiente, e quando riposa (normalmente nei mesi invernali) ama una temperatura leggermente più fresca. Nessuna pianta d’appartamento ama le condizioni molto fredde e anche la più breve esposizione al gelo può essere fatale. Quasi tutte le piante d’appartamento hanno origine tropicale, pertanto, esigono un clima piuttosto mite, vanno evitate quindi le temperature sotto i 15 gradi.

4 – Parassiti e malattie

I parassiti sono la rovina di molte piante da appartamento, inoltre, causano disordine e sporcizia. Se le vostre piante iniziano a manifestare strani sintomi che vanno dall’ingiallimento fogliare, a delle macchie bianche o gialle sulle foglie fino al prematuro disseccamento del tronco o alla mancata fioritura, bisogna reagire tempestivamente sin dalla loro prima comparsa. A volte le avversità atmosferiche interagiscono con i parassiti, i quali proliferano proprio in particolari condizioni climatiche. Alcuni insetti, ad esempio, come afidi e cocciniglie, attaccano in ambienti aridi o al chiuso.
È importante saper riconoscere i sintomi delle diverse malattie delle piante per poter intervenire tempestivamente ed in maniera efficace.

5. Esposizione diretta al sole

Non tutte le piante amano il caldo, soprattutto il sole diretto, in particolare nelle ore più calde e durante l’estate. Le piante devono essere protette dall’esposizione diretta eccessiva al sole che può causare danni che portano alla morte della stessa. Un dato importante per la coltivazione delle piante è l’esposizione, cioè il periodo di tempo che passano sotto al sole. Certe piante vogliono ombra completa, altre il pieno sole. Per evitare che si brucino bisogna proteggere le piante dal sole e bisogna innaffiare le piante con maggiore frequenza evitando le ore di picco solare.

6. Il buio per le piante

Una pianta non va tenuta al buio completo perché ha bisogno di luce per compiere la funzione clorofilliana in caso contrario deperirebbe fino alla morte. Dovete assolutamente evitare di spostare una pianta durante il giorno per farle seguire l’ombra o il sole. Un vegetale è per natura un essere vivente che non si muove. Alcuni suoi organi come foglie, fiori o steli hanno limitata possibilità di movimento per seguire il naturale spostarsi del sole. Se questo movimento viene stimolato artificialmente provoca fatica e alto consumo di energia, e a lungo andare danneggia la pianta.

7. Troppo fertilizzante

Il fertilizzante è molto importante soprattutto per piante che sono nel pieno della fioritura, garantendo loro il giusto fabbisogno di sali minerali e sostanze nutritive, specie per le piante che necessitano di abbondanti annaffiature. Ma se si esagera, i danni sono irrimediabili.
Se la quantità di sali è molto alta le piante hanno difficoltà ad assorbire l’acqua a loro necessaria. In casi estremi, in presenza di concentrazioni saline elevatissime, può accadere che non solo la pianta non riesca ad assorbire acqua ma addirittura che i sali presenti nel terreno siano in grado di causare una fuoriuscita d’acqua dalle radici determinandone una morte sicura.
Inoltre le radici, sempre per la troppa salinità del terreno, non affondano nel sottosuolo, per assorbire i nutrimenti, ma rimangono in superficie, quindi dando anche poco sostentamento alla pianta.
Leggi anche:
Come fare il compost organico per giardino
Macerato di ortica un rimedio ecologico contro i parassiti
Orto sul balcone 10 piante facili da coltivare

Articoli Simili :

Fiori e piante i rimedi della nonna

admin

Alloro – pianta simbolo della vittoria

admin

Orto sul balcone 10 piante facili da coltivare

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più