NaturalMente Verde
  • Home
  • Salute
  • Alimenti con potassio quali sono i più ricchi
Salute

Alimenti con potassio quali sono i più ricchi

Alimenti con potassio quali sono i più ricchi

Gli alimenti con potassio per combattere stanchezza e crampi muscolari.

Gli alimenti con potassio come frutta secca, fagioli e semi di zucca, sono importanti per la salute dell’organismo perché utili per le ossa, la pelle e i capelli. Il potassio è necessario per il buon funzionamento del cuore, per regolare la pressione, riduce il rischio di calcoli renali, fortifica le ossa e combatte la cellulite.
Il fabbisogno giornaliero di potassio nei bambini è in genere minore 800 mg – 1100 mg, mentre per un adulto supera i 3000 mg di potassio al giorno. Inoltre nelle donne in gravidanza, il fabbisogno arriva a 4700 mg al giorno.

Alimenti con potassio

Dato che il corpo da solo non può produrlo, la fonte unica di assunzione del potassio è l’alimentazione che deve essere ricca di verdura e frutta.
Vediamo dunque quali alimenti ne sono naturalmente ricchi per aiutarci ad integrarlo al meglio.

Pomodori secchi

I pomodori secchi sono un vero e proprio concentrato di nutrienti, ricchissimi di questo elemento; 100 g di pomodori secchi contengono ben 3427 mg di potassio, una quantità superiore al fabbisogno giornaliero.

Frutta secca e la frutta essiccata

Albicocche, pesche, fichi, uva passa, prugne, mele, datteri, questi frutti essiccati sono un importante fonte di potassio. Basti pensare che 100 grammi di albicocche essiccate contengono 979 mg di potassio e i fichi che superano i 1000 mg.
La frutta secca come i pistacchi, mandorle, arachidi, noci pecan, sono ricchi di potassio e magnesio. I pistacchi occupano il primo posto con 972 mg per 100 g di alimento.

Spezie essiccate

Il prezzemolo, maggiorana, pepe nero, coriandolo, basilico, curcuma, erba cipollina sono ricchissime di potassio. Per esempio, il coriandolo contiene 4466 mg, mentre il prezzemolo e il basilico hanno un contenuto di potassio di circa 2600mg. Il consumo di queste spezie, in giunta per saporire i piatti, ha il vantaggio di ridurre il consumo di sale e di assumere quotidianamente potassio, evitando così la necessità di ricorrere all’uso di integratori.

Ketchup

Forse suona strano, ma il famosissimo ketchup immancabile in ogni fast food è l’alimento più ricco di potassio in assoluto! Contiene ben 5901 mg di potassio per ogni 100 g. Ideale sarebbe però di farlo in casa per avere una salsa sicuramente più salutare e gustosa!

Soia secca e farina di soia

La soia contiene 1740 mg di potassio ogni 100 g! Inoltre, è fonte ricchissima anche di proteine vegetali. La farina di soia anche essa ricca di potassio può essere integrata nell’alimentazione nella preparazione di pane, pizze, focacce o dolci. Mescolata con farina di mais rende più croccante e saporite le impanature.

Crusca di frumento

La crusca di frumento ha un buon quantitativo di potassio – 1182 mg, che rende la crusca un alimento ancora più utile. La crusca ha un’importantissima funzione in termini di salute intestinale grazie al suo quantitativo di fibre.

Fagioli

I fagioli secchi, soprattutto quelli bianchi, hanno un altissimo contenuto di potassio con circa 1795 mg in 100 g di alimento. Altrettanto ricche di potassio sono anche le varietà di fagioli rossi, borlotti, cannellini, neri. I fagioli sono legumi molto versatili, in quanto ottimi sia in zuppa, sia freddi, in insalata o nelle preparazioni di hummus.

Patate

Una patata di grandi dimensioni contiene quasi il 25% della dose giornaliera raccomandata di potassio. Esso si trova soprattutto nella buccia, perciò sono indicate il consumo di patate piccole, novelle. Inoltre, le patate sono una fonte di beta-carotene e vitamina C, che stimolano il sistema immunitario e riparano i danni ai vasi sanguigni e alle arterie.

Salmone

Circa 100 g di filetto di salmone contiene oltre il 20% della dose giornaliera consigliata di potassio, oltre all’abbondanza di acidi grassi Omega-3 e altri minerali essenziali. Il salmone, migliora il sistema nervoso, riduce la pressione sanguigna e le infiammazioni in tutto il corpo.
Ecco una semplice ricetta di Salmone light aromatizzato in padella

Lenticchie

Le lenticchie sono ricche non solo di fibre ma contengono anche più di 995 mg di potassio ogni 100 g. Sono legumi ricche non solo di potassio ma anche di proteine, fibre, vitamine del gruppo B, ferro e magnesio.

Banane

Le banane contengono una buona quantità di potassio, circa 350 mg, indicate soprattutto per gli sportivi in quanto molto energizzanti e ricche di minerali. Oltre al potassio, sono ricche anche di magnesio e ferro.

Funghi

I funghi, soprattutto quelli secchi, contengono una buona quantità di potassio per non parlare di un livello significativo di composti solforici, antiossidanti e altri minerali fondamentali per la salute. I funghi abbassano la pressione sanguigna e riducono i livelli di stress ossidativo.

Uva passa

Con circa 860 mg ogni 100 g, l’uvetta è una scelta eccellente per uno spuntino se si desidera aumentare l’assunzione giornaliera di potassio. L’uva passa contiene anche altri minerali e fibre alimentari.

Semi di zucca

100 g di semi di zucca contengono circa 800 mg di potassio. Sono inoltre ricchissime di altri importanti minerali come lo zinco, magnesio e tante vitamine. I semi di zucca possono essere un buon alleato per chi soffre di carenza di potassio.

Scegliere di consumare spesso alimenti con potassio è estremamente importante per il nostro benessere.

Leggi anche:
Frutta secca alimento energico e nutriente
Selenio e zinco per attivare il sistema immunitario
Vitamina D – come assumerla d’inverno

 

Articoli Simili :

Farmacia naturale – rimedi ai problemi quotidiani

admin

Vitamine e minerali 5 modi per assorbirle meglio

admin

Omega 3 il ruolo degli acidi grassi nella salute

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.