NaturalMente Verde
Salute

Alimenti che combattono il cancro

Alimenti che combattono il cancro

Alimenti che combattono il cancro se consumati regolarmente.

Non esiste un modo sicuro per combattere il cancro, ma con un’alimentazione mirata, il cancro, si può prevenire. Il cibo che introduciamo tutti i giorni va a costruire le nostre cellule, i tessuti e gli organi, per questo l’alimentazione è il primo passo nella lotta contro i tumori. Ecco perché consumare regolarmente alimenti che combattono il cancro, porta tanti benefici alla nostra salute.

Alimenti che combattono il cancro

La ricerca mostra che questi 6 alimenti possono essere particolarmente potenti nella prevenzione del cancro.

Frutti di Bosco

I frutti di bosco sono ricchi di composti chiamati antociani, che agiscono come potenti antiossidanti nel corpo e proteggono le cellule dai danni. Questi frutti contengono anche acido ellagico e vitamina C. Negli studi di laboratorio, questi composti sembrano stimmatizzare la crescita di una lunga lista di tumori, tra cui quelli del seno, della cervice, della pelle, dei polmoni e del tratto digestivo. In uno studio, i ricercatori della Georgetown University School of Medicine hanno incorporato i lamponi neri nella dieta dei topi affetti da cancro al seno, e hanno scoperto che, dopo sei mesi, i loro tumori erano più piccoli del 70 per cento rispetto a quelli dei topi nella dieta di controllo. Le persone non sono topi, naturalmente, ma risultati promettenti come questo hanno portato a studi sull’uomo con composti di bacche. In un rapporto dello scorso anno, i volontari che hanno mangiato polvere di mirtillo al giorno (l’equivalente di 12/3 tazze di mirtilli freschi) per sei settimane. Hanno sperimentato aumenti nelle cellule killer naturali, una componente del sistema immunitario coinvolto nella lotta contro il cancro.

Verdure crocifere

Le crucifere o brassicacee sono una specifica famiglia di piante che si contraddistinguono dai fiori a quattro petali disposti a croce da cui deriva il loro nome. Cavolfiore, cavolo nero, cavolo cappuccio, broccoli, cavoletti di Bruxelles, verze, crescione, ravanello, rucola, senape e gli altri tipi di cavolo diventino parte integrante della nostra dieta quotidiana così da poter beneficiare di tutte le loro proprietà antiossidanti.
Varie ricerche hanno trovato elevate quantità di composti potenzialmente antitumorali nei broccoli e nei germogli di broccoli. I crociferi sono ricchi di potassio, folato, vitamina C e un cocktail di sostanze fitochimiche, che combattono il cancro. Studi di laboratorio suggeriscono che il sulforafano, un composto particolarmente abbondante nei broccoli, potrebbe rendere le cellule meno sensibili agli agenti cancerogeni (anche se i broccoli congelati sono privi di questa sostanza chimica). Secondo un’analisi fatta nel 2015, le persone con un’alimentazione ricca di crocifissi hanno abbassato il rischio di cancro del colon del 18% rispetto a coloro che hanno mangiato meno. Altri studi hanno evidenziato una riduzione del rischio di tumore alla prostata e ai polmoni.

Legumi

Fagioli, lenticchie, ceci, soia, piselli, fave, contengono molte vitamine, proteine, fibre, sali minerali con percentuali molto basse di zuccheri, sodio, grassi e sono privi di colesterolo. Il loro contenuto di fibre nutre i batteri sani dell’intestino e mantiene sane le cellule che rivestono il tratto digestivo, riducendo al minimo il rischio di cancro. Essi contengono anche folato associato con ridotto rischio di tumori colorettali, seno e altri. Qualunque sia la ragione, mangiare regolarmente legumi può essere molto salutare, soprattutto sui tumori dell’apparato digerente. In uno studio della Loma Linda University, è staro evidenziato che le persone che hanno mangiato legumi almeno tre volte alla settimana hanno ridotto il rischio di cancro al colon del 33 per cento.

Alimenti rossi

I pomodori hanno il loro colore rosso dal licopene, che rende rossi anche pompelmo, anguria e papaia. Il licopene è un forte ossidante naturale presente soprattutto nel pomodoro; si è dimostrato di avere virtù terapeutiche nella prevenzione e nella cura di alcuni tipi di tumore, in particolare quello della prostata. Uno studio ha infatti dimostrato che il licopene è in grado di ridurre la proliferazione di cellule tumorali e i livelli di PSA.
Uno degli ultimi studi, pubblicato l’anno scorso su Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, ha riportato che gli uomini che mangiavano 10 porzioni di pomodori a settimana, rispetto agli uomini che raramente li mangiavano, avevano un rischio inferiore del 18 per cento di sviluppare il cancro alla prostata.
Ecco un segreto per gli amanti della pasta: preferitela in sugo al pomodoro! Gli studi suggeriscono che mangiare pomodori cotti può portare a livelli ematici più elevati di licopene rispetto ai pomodori crudi. Sembrerebbe che l’assorbimento il licopene aumenta all’aumentare della temperatura e quindi, la cottura rende il composto più facilmente assorbibile.

Ortaggi a bulbo

Le verdure a bulbo includono cipolle, porri, scalogno e aglio possono inibire lo sviluppo del cancro, in particolare all’esofago, allo stomaco e al colon. Uno studio condotto in Canada ha dimostrato che le cipolle rosse contengono un flavonoide, la quercetina, in grado di contrastare e distruggere le cellule cancerogene. In particolare quelle del tumore al colon e al seno. Le cipolle sono eccezionali nell’uccidere le cellule tumorali in quanto attivano percorsi che incoraggiano le cellule tumorali a subire la morte cellulare. Promuovono un ambiente sfavorevole per le cellule tumorali e disturbano la comunicazione tra le stesse, cosa che ne inibisce la crescita.
Altri studi condotti in Cina e in Italia dimostrano che le proprietà antitumorali di questi bulbi sembrano legate al loro contenuto di sostanze solforate.
Soprattutto nel caso dell’aglio, è fondamentale l’apporto di alcuni polifenoli, come la quercitina. Studi in laboratorio hanno dimostrato che la quercitina impedisce la crescita delle cellule cancerose coltivate in laboratorio e interferisce con lo sviluppo dei tumori negli animali.

Frutta secca

Numerosi studi scientifici condotti negli anni suggeriscono che le noci e la frutta secca in generale, fanno bene alla salute. Le noci, tengono sotto controllo le mutazioni genetiche che favoriscono la malattia. Contengono inoltre, sostanze come vitamine E e aminoacidi (arginina), in grado di fortificare il corpo e ostacolare il tumore, se già presente. Gli scienziati americani restano convinti della validità degli antiossidanti contenuti nelle noci, nella prevenzione di molte patologie, tra le quali anche il cancro al seno.

Con un’alimentazione sana ed equilibrata si possono prevenire tante malattie! Adesso che sai quali sono gli alimenti che combattono il cancro, consumali regolarmente.

Leggi anche:
Carne e pesce – la loro importanza nell’alimentazione
Oli salutari da portare in tavola
Alimenti con potassio – quali sono i più ricchi

Articoli Simili :

Le verdure che drenano i liquidi

admin

Biotina funzioni e benefici per la salute

admin

Allergie – prevenire e curare con rimedi naturali

admin

Lascia un Comento

* Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere dati statistici e mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione sul sito, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto Leggi di Più